Merme: ‘Live in Singakong’ (Lizard Records)

Questione di ironia. Basta un titolo come “Vieni via di lì, c'ho sementato ora” per renderteli simpatici questi Merme. Formazione grossetana attiva dal 2006, come i concittadini Gran Turismo Veloce debuttano su Lizard ma il contesto è completamente diverso: se i GTV propongono un art-rock moderno e volitivo, i Merme giocano nell'area del jazz-rock dinamitardo, sfruttando al massimo le potenzialità del modulo power-trio.

Dopo l'esordio con l'Ep “O”, il trio ribadisce il suo orientamento strumentale nel debutto su Lp di “Live in Singakong”, registrato dal vivo a conferma dell'affiatamento dei tre, di un interplay che non rinuncia a ficcare bene in testa riff e dilatazioni. Spiccano il groove fisso e fragoroso che fa da fil rouge e le esplorazioni sonore che attraversano funk-core (“T'odio” e “Distributore di ladro”), post-rock alla Blind Idiot God (“Morto t'ammazzo”), King Crimson e Primus (“Prcmdn”).

I Merme operano in un settore in cui molti gruppi italiani si stanno esprimendo con bravura: pensiamo a Slivovitz, Eterea Post Bong, Tribraco, per certi versi Ex KGB e Chaos Conspiracy. Piacevoli e stimolanti, anomali nel contesto Lizard (benchè l'etichetta di Loris Furlan sia sempre tra le migliori fucine di suoni “alternativi”), i Merme devono focalizzare meglio le idee e il loro sviluppo.

best way to learn italian

http://www.myspace.com/0merme

how to get your ex girlfriend back

D.Z.

zp8497586rq
zp8497586rq
07-03-2012

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.