Biografia

Donato Zoppo è nato a Salerno nel 1975: papà salernitano, mamma alessandrina, vive a Benevento.

Dal 2001 al 2007 ha collaborato per Le Vie della Musica, inserto di cultura musicale del Sannio Quotidiano, diretto da Armin Viglione. Dopo aver scritto per ProgMagazine, Wonderous Stories, Nobody’s Land e Trespass, nel 2007 approda a Jam, mensile rock diretto da Ezio Guaitamacchi; alla fine del 2012 comincia la sua collaborazione con Audio Review; nella primavera del 2014 inizia a scrivere per Rockerilla. Dal 2002 si occupa di musica e cultura per il mensile campano L’Idea e dal 2009 per il free magazine trentino Totemblueart.

Nel 2004 partecipa alla fondazione del webmagazine MovimentiProg. Nel 2011 ha aperto BattistiNews.it, portale dedicato alla figura di Lucio Battisti. Cura il blog Chi va con lo Zoppo… ascolta buona musica, dedicato a news e approfondimenti sulla musica italiana e internazionale. Dal 2007 conduce il radio-show Rock City Nights, in onda sulle frequenze di Radio Città BN.

E’ autore di numerosi libri, alcuni dei quali di successo. E’ il caso della sua prima opera Premiata Forneria Marconi 1971-2006 30 anni di rock immaginifico (Editori Riuniti, 2006), dedicata alla lunga vicenda artistica della PFM. Altrettanto favore ha riscosso Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti (Aereostella, 2011) un’appassionata indagine su Amore e non amore di Lucio Battisti, con contributi di Franz Di Cioccio, Alberto Radius, Giorgio Piazza, Franco Mussida e Dario Baldan Bembo. Il libro è stato premiato con la prestigiosa targa Note di carta, premio ideato dall’Isola che non c’era, la più autorevole testata di musica italiana.

Ha partecipato ai volumi collettivi Racconti a 33 giri (CSPI, 2003), Prog 40. Quarant’anni di progressive-rock nel mondo (Applausi Editore, 2009), Nudi di canzone (Editrice Zona, 2010) e I 1000 concerti che vi hanno cambiato la vita (Rizzoli, 2010). Nel 2011 ha pubblicato altri due testi, ancora una volta incentrati su diverse sfaccettature del fenomeno progressive rock: Cotto e suonato. La musica immaginifica in cucina (Aereostella) e Prog. Una suite lunga mezzo secolo (Arcana Editore), divenuto nel corso degli anni un testo di riferimento in materia. Nel 2012 si accosta nuovamente alla canzone d’autore con Questo piccolo grande viaggiatore. Claudio Baglioni in 100 pagine (Aereostella). Nel 2012, occasione della nascita di sua figlia pubblica in tiratura limitata Her Favourites. Musica e calcetti dal pancione (cronistoria di una baby playlist).

Di nuovo per Arcana si occupa del commento ai testi di uno dei gruppi più importanti della storia del rock, i King Crimson: nel 2013 esce King Crimson. Islands – Testi commentati, che ottiene favorevoli responsi di pubblico e critica. Altri due leggendari gruppi rock che approfondisce, entrambi nel 2016, sono Genesis e Area: i primi con Mimesis Edizioni, i secondi con Aereostella, ottengono un approfondimento che raccoglie i favori del pubblico, anche grazie alle numerose presentazioni in giro per l’Italia.

Donato Zoppo ha organizzato eventi di divulgazione musicale, workshop di scrittura ed eventi dedicati ai principali temi della storia del rock. Ha prodotto con Mellow Records Guitar Dancing In The Light (2008), doppio album di tributo a Carlos Santana, ha curato per Cramps L’Anthologia Progressive, compilation dedicata al rock progressivo italiano.

Nel 2016 Zoppo è ideatore e conduttore di TranSonanze, primo festival di scritture rock, che si tiene a Benevento in collaborazione con l’Università degli Studi del Sannio e il Conservatorio Nicola Sala. Nel 2016 vince il  Premio internazionale giornalistico letterario “Marzani”, assegnato ogni anno da una giuria costituita da qualificati esponenti del mondo accademico, delle arti e del giornalismo a personalità che si sono distinte nel mondo dei media per il loro impegno, la professionalità, l’indipendenza.

È il fondatore dell’ufficio stampa Synpress44.

 

 Bibliografia

Contributi vari:

Spiritual Advisors:

John Coltrane, Alice Coltrane, René Guénon, Piero Chiara, John Bonham, Totò, Omraam Mikhaël Aïvanhov, Miles Davis, Jiddu Krishnamurti, John Lennon, Demetrio Stratos, Georges Ivanovic Gurdjieff, Gesualdo Bufalino, George Harrison, Siddhartha Gautama, James Jamerson, Jimi Hendrix, Lao Tse, Lucio Battisti.