Girolamo De Simone e i 20 anni di Konsequenz alla Mostra d’Oltremare

Girolamo De Simone e i 20 anni di Konsequenz alla Mostra d’Oltremare

In occasione di ‘Isolimpia 2014’, sabato 27 settembre il compositore partenopeo presenta il nuovo progetto discografico per il ventennale della factory culturale e i 300 anni dalla nascita di Niccolo Jommelli

Sabato 27 settembre 2014
ore 20,00
Mostra d’Oltremare
Padiglione 10, Sala C – Palco
Napoli

“Isolimpia 2014” e Associazione Amartea
presentano

JOMMELLI GRANULAR
il nuovo cd di Girolamo De Simone
(Konsequenz)

ingresso euro 2

Girolamo 27 settembre

Venti anni di Konsequenz. Trecento anni di Jommelli. Un anniversario importante, che Girolamo De Simone celebra presentando il suo nuovo album Jommelli Granular sabato 27 settembre alla Mostra d’oltremare, in occasione di Isolimpia 2014, a cura dell’associazione Amartea. Compie vent’anni la carismatica factory culturale (rivista, concerti, ensemble, cd) fondata nel 1994 a Napoli proprio da De Simone con musicisti della statura di Daniele Lombardi, Giancarlo Cardini e Giuseppe Chiari. Trecento anni fa, il 10 settembre 1714, nasceva ad Aversa il compositore Niccolò Jommelli. Per festeggiare il duplice evento Konsequenz propone tre nuovi dischi prodotti dall’Associazione Musicale Ferenc Liszt e distribuiti da Masseria dei Suoni: Jommelli Granular di De Simone, Iren – ImprovvisAzioni Vesuviane di Antonello Neri e Sacre di Pietro Grossi.

Dedita fin dalla fondazione alla musica di frontiera, Konsequenz è stata un’eccezionale macchina da guerra per la divulgazione e l’affermazione delle nuove estetiche della contaminazione, in anni in cui l’assunto dei plurali in musica non era affatto scontato. In vent’anni di attività Konsequenz ha pubblicato un centinaio di volumi monografici (presenti nelle biblioteche di tutto il mondo), ha realizzato decine di concerti e rassegne musicali, dischi, mostre ed eventi trasversali, tanto da essere riconosciuta come imprescindibile archivio del contemporaneo e anima delle sue memorie, altrimenti inconciliate.

L’incontro del 27 settembre si svolge a due settimane dal 300° anniversario della nascita di Jommelli, grande compositore del Settecento, con l’intento di offrire una sponda di riflessione su musiche e musicisti a Napoli, a partire dalle celebri scuole compositive del passato fino a giungere ai giorni nostri. Si potrà ragionare sull’attualità di una proposta “sovversiva”: la candidatura della città di Napoli quale punto apicale della musica di frontiera in Europa. L’incontro, che prevede anche un momento performativo, verrà moderato da Francesco Bellofatto (Università Suor Orsola Benincasa), con relazioni e interventi musicali dei compositori Enzo Amato (Istituto Internazionale per lo studio del Settecento musicale napoletano) e Carlo Mormile (Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli).

Distribuzione:
www.masseriadeisuoni.org

Info:
3387907394

Konsequenz:
www.konsequenz.it

Konsequenz su Facebook:
www.facebook.com/pages/KONSEQUENZ/249840541643?fref=ts

Synpress44 Ufficio stampa:
www.synpress44.com

23-09-2014

Nessun commento »

Non ci sono ancora commenti.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento