Hobo Plays Robert Wyatt al TrentinoInJazz 2017!

Hobo Plays Robert Wyatt al TrentinoInJazz 2017! 

Venerdì 13 a Borgo Valsugana e sabato 14 ottobre a Trento Massimo Giuntoli, Eloisa Manera e Alessandro Achilli in un concerto dedicato all’amatissimo musicista di Canterbury. Martedì 17 ottobre Harmony Of Numbers a Trento

TRENTINOINJAZZ 2017
e
Ai confini ed oltre 2017
presentano:

Venerdì 13 ottobre
ore 20.30
Biblioteca Comunale
Via XXIV Maggio 7
Borgo Valsugana (TN)

Sabato 14 ottobre
ore 17.30
Sala Sosat
Via Malpaga 17
Trento (TN)

HOBO PLAYS ROBERT WYATT

Eloisa Manera: violino, voce
Massimo Giuntoli: pianoforte, tastiere, voce
Alessandro Achilli: narrazione

Ingresso gratuito

Quarto appuntamento per Ai Confini ed Oltre, la sezione del TrentinoInJazz 2017 che si tiene a Trento, Rovereto e Borgo Valsugana con spettacoli ed eventi “borderline”, ai confini tra generi e cultura alta e popular. Stavolta si passa da Frank Zappa a un altro musicista originalissimo, tra i più amati e influenti del secondo Novecento: Robert Wyatt, omaggiato da uno splendido trio. Hobo Plays Robert Wyatt, con Massimo Giuntoli, Eloisa Manera e Alessandro Achilli, saranno in concerto a Borgo Valsugana (TN) venerdì 13 ottobre e a Trento sabato 14 ottobre.

Hobo è una formazione in duo creata da Massimo Giuntoli con Eloisa Manera, entrambi già insieme nella Artchipel Orchestra di Ferdinando Faraò. Lo spirito del progetto – tipico della visione ampia e sfaccettata di Giuntoli – è di avventurarsi nell’area dei linguaggi di frontiera con marcate influenze avant-rock, canterburiane, zappiane e novecentesche, alle quali si aggiungono audaci incursioni nel repertorio classico e popolare dal sapore ironico e surreale. Dalla composizione originale di Hobo, Giuntoli e la Manera passano alla rivisitazione dei brani di Robert Wyatt in un percorso tra musica e narrazione, con la partecipazione del giornalista Alessandro Achilli, traduttore e curatore di Falsi Movimenti di Michael King e Different Every Time di Marcus O’Dair, popolari biografie dedicate a Robert Wyatt, icona tanto sfuggente e distaccata quanto rappresentativa della “non scena” di Canterbury.

Achilli accompagna il pubblico nel percorso di Robert Wyatt, figura originalissima per ispirazione, direzioni, militanza politica e visioni musicali (dai Soft Machine alla sua influentissima ma unica nel suo genere discografia solista), Giuntoli e Manera rileggono suoi brani ma anche pezzi provenienti dall’esperienza Matching Mole e Hatfield And The North, in omaggio all’irriducibile libertà creativa della musica proveniente dalla cittadina di Canterbury.

Prossimo appuntamento: Harmony Of Numbers martedì 17 ottobre, Trento.

 

Trentino Jazz:
http://www.trentinojazz.com/
http://www.facebook.com/trentinoinjazz

Trentino Cultura:
https://www.cultura.trentino.it/Rassegne/TrentinoInJazz-2017

Ufficio stampa:
http://www.synpress44.com/
info@synpress44.com
Tel. 349.4352719 – 328.8665671

11-10-2017

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment