Close
Incorreggibile divulgatore di buona musica

‘La sposa del tempo’: il debutto prog dei MARCHESI SCAMORZA!

Donato Zoppo

Donato Zoppo

Donato Zoppo, giornalista, autore e conduttore radiofonico, scrive per i magazine “Audio Review” e “Jam”. Dal 2007 conduce sulle frequenze di Radio Città BN il programma Rock City Nights, una delle rubriche rock più seguite on air. È autore di vari libri su nomi storici della musica come King Crimson, Area, PFM, Lucio Battisti e Genesis.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un esordio all’insegna del miglior progressive italiano per la giovanissima band ferrarese: rock elettrico e atmosfere acustiche, spazi strumentali e canzone mediterranea, il nuovo video di ‘Autunno’ girato nel borgo fantasma di Castiglioncello sugli Appennini
La Sposa del Tempo: il debutto dei Marchesi Scamorza

LA SPOSA DEL TEMPO

Il disco d’esordio dei Marchesi Scamorza

Flow Double H Records
9 brani – 49 minuti

La sposa del tempo

Giovanissimi ma determinati e volenterosi i Marchesi Scamorza: La Sposa del Tempo è il loro disco d’esordio, nove brani all’insegna del miglior rock progressivo italiano in un debutto che esplora varie anime del prog nostrano, tra elettrico e acustico, sinfonico e mediterraneo, in un melange che sintetizza diverse esperienze. Lorenzo Romani (chitarra elettrica), Alessandro Padovani (batteria), Paolo Brini (basso), Enrico Cazzola (tastiere) e Enrico Bernardini (voce e chitarra acustica) provengono da ambienti musicali diversi ma trovano nel prog una possibilità espressiva comune: “Abbiamo una grande affinità con la musica italiana, ci rifacciamo principalmente ai classici esponenti del genere come  Premiata Forneria Marconi, Banco del Mutuo Soccorso, Orme, Goblin, Quella Vecchia Locanda, Metamorfosi, Locanda delle fate e Biglietto per l’inferno. Ne approfittiamo per sottolineare la nostra attenzione non solo alla musica, ma anche alla lingua italiana che troviamo più congeniale alla nostra proposta rispetto all’inglese”.

Nati nel 2009, i Marchesi Scamorza attraversano una prima fase presentandosi come cover band di classici rock; nell’estate del 2010 l’ingresso del tastierista Enrico Cazzola sprona il quintetto a intraprendere un lavoro di scrittura originale e personale, così i Marchesi diventano una progressive band a tutti gli effetti. Il passo è breve per l’entrata in sala si registrazione: all’inizio del 2011 producono il primo Ep Sentieri di carta e alla fine del 2012 debuttano ufficialmente con La Sposa del Tempo. L’album racchiude un universo sonoro illustrato in copertina: “Ci siamo ingegnati molto per racchiudere in un 12×12 quello che vogliamo rappresentare con la musica. Sono rimandi, momenti e ricordi che provengono dalle nostre canzoni, per illustrarveli tutti ci vorrebbe un’enciclopedia! L’unico elemento fuorviante è la campana, il nostro portafortuna…”.

Dopo la pubblicazione di La Sposa del Tempo, i Marchesi Scamorza lavorano al videoclip di Autunno, girato nel borgo fantasma di Castiglioncello sugli Appennini e visibile su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=gzEwLrYNOOE. E’ uno dei brani più rappresentativi del disco: “Certamente si percepiscono in questo repentino cambiamento le ricerche musicali di ogni membro, abbiamo esperienze e ascolti diversi che fondiamo in un’unica visione musicale. Una canzone è fatta di momenti, i momenti prima o poi finiscono e ne subentrano altri, nuovi e ancora da esplorare”.

Informazioni:

Marchesi Scamorza:
http://www.marchesiscamorza.com

Ufficio stampa Synpress44:
http://www.synpress44.com