Close
Incorreggibile divulgatore di buona musica

Mercoledì 9 aprile: Syndone live all’Hiroshima Mon Amour!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Odysséas: i Syndone in concerto a Torino!

Dopo il successo dei recenti live a Barcellona e Milano, la prog band torinese presenta il nuovissimo album: attesissimo concerto all’Hiroshima Mon Amour per una serata dedicata all’etichetta Fading con i Not A Good Sign.


Fading Records
e
Hiroshima Mon Amour
sono liete di presentare

FADING NIGHT

Syndone e Not A Good Sign in concerto

Mercoledì 9 aprile 2014
h. 21.30
Hiroshima Mon Amour
Via Bossoli 83
Torino

Ingresso 5 euro

Odysséas cover

Mercoledì 9 aprile a Torino (Hiroshima Mon Amour, Via Bossoli 83) attesissimo concerto dei Syndone! La gloriosa formazione new prog, dopo anni di assenza dai palchi, è tornata dal vivo per presentare il nuovo album Odysséas, pubblicato dalla Fading Records. Dopo il successo dei recenti concerti a Barcellona e Milano, la band torinese gioca in casa con una nuova serata dedicata alla propria etichetta, che presenterà anche i Not A Good Sign.

Il lungo cammino dei Syndone, partito alla fine degli anni ’80 durante la rinascita progressive e giunto al quinto disco Odysséas, trova un significativo riferimento esistenziale e letterario: il viaggio, il percorso di scoperta e conoscenza, il guardare avanti e altrove come metafora di una musica alla ricerca di qualcosa di nuovo. Il tastierista Nik Comoglio, il vocalist Riccardo Ruggeri e il vibrafonista Francesco Pinetti, dopo Melapesante (2010) e La bella è la bestia (2012), tornano con Odysséas, il loro disco più ambizioso e completo. Ancora una volta un concept – in copertina A Oriente (1979), splendida tela di Lorenzo Alessandri, uno dei padri del surrealismo italiano.

Al trio si sono affiancati numerosi collaboratori e due special guest altisonanti, Marco Minnemann e John Hackett. Il popolare drummer tedesco (ha suonato, tra gli altri, con Steven Wilson, Adrian Belew, The Aristocrats, Levin e Rudess etc.) ha registrato tutte le parti diventando qualcosa in più di un semplice ospite. Insieme a lui un altro straordinario musicista: John Hackett, flautista colto ed eclettico, noto soprattutto per la sua collaborazione con il fratello Steve Hackett.

Info:

Syndone:
www.syndone.it

Hiroshima Mon Amour:
www.hiroshimamonamour.org

Ufficio Stampa Synpress44:
www.synpress44.com