Close
Incorreggibile divulgatore di buona musica

Mercoledì 9 aprile: Syndone live all’Hiroshima Mon Amour!

Donato Zoppo

Donato Zoppo

Donato Zoppo, giornalista, autore e conduttore radiofonico, scrive per i magazine “Audio Review” e “Jam”. Dal 2007 conduce sulle frequenze di Radio Città BN il programma Rock City Nights, una delle rubriche rock più seguite on air. È autore di vari libri su nomi storici della musica come King Crimson, Area, PFM, Lucio Battisti e Genesis.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Odysséas: i Syndone in concerto a Torino!

Dopo il successo dei recenti live a Barcellona e Milano, la prog band torinese presenta il nuovissimo album: attesissimo concerto all’Hiroshima Mon Amour per una serata dedicata all’etichetta Fading con i Not A Good Sign.


Fading Records
e
Hiroshima Mon Amour
sono liete di presentare

FADING NIGHT

Syndone e Not A Good Sign in concerto

Mercoledì 9 aprile 2014
h. 21.30
Hiroshima Mon Amour
Via Bossoli 83
Torino

Ingresso 5 euro

Odysséas cover

Mercoledì 9 aprile a Torino (Hiroshima Mon Amour, Via Bossoli 83) attesissimo concerto dei Syndone! La gloriosa formazione new prog, dopo anni di assenza dai palchi, è tornata dal vivo per presentare il nuovo album Odysséas, pubblicato dalla Fading Records. Dopo il successo dei recenti concerti a Barcellona e Milano, la band torinese gioca in casa con una nuova serata dedicata alla propria etichetta, che presenterà anche i Not A Good Sign.

Il lungo cammino dei Syndone, partito alla fine degli anni ’80 durante la rinascita progressive e giunto al quinto disco Odysséas, trova un significativo riferimento esistenziale e letterario: il viaggio, il percorso di scoperta e conoscenza, il guardare avanti e altrove come metafora di una musica alla ricerca di qualcosa di nuovo. Il tastierista Nik Comoglio, il vocalist Riccardo Ruggeri e il vibrafonista Francesco Pinetti, dopo Melapesante (2010) e La bella è la bestia (2012), tornano con Odysséas, il loro disco più ambizioso e completo. Ancora una volta un concept – in copertina A Oriente (1979), splendida tela di Lorenzo Alessandri, uno dei padri del surrealismo italiano.

Al trio si sono affiancati numerosi collaboratori e due special guest altisonanti, Marco Minnemann e John Hackett. Il popolare drummer tedesco (ha suonato, tra gli altri, con Steven Wilson, Adrian Belew, The Aristocrats, Levin e Rudess etc.) ha registrato tutte le parti diventando qualcosa in più di un semplice ospite. Insieme a lui un altro straordinario musicista: John Hackett, flautista colto ed eclettico, noto soprattutto per la sua collaborazione con il fratello Steve Hackett.

Info:

Syndone:
www.syndone.it

Hiroshima Mon Amour:
www.hiroshimamonamour.org

Ufficio Stampa Synpress44:
www.synpress44.com