Diario

Diario

The Rhythm Method (diary): 4 giugno

Col virtuale sono bravi tutti. Col reale non si può barare – e i CSI ce lo hanno insegnato – perchè entrano in campo l’emozione, le aspettative, la curiosità, il desiderio, la fibrillazione. Per questo una presentazione di tanto in tanto, nel luogo giusto con vecchie conoscenze e nuovi punti

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 24 maggio

In berbero Tinghīr significa appartenente alle montagne. Si scrive ⵜⵉⵏⵖⵉⵔ. Un nome che evoca aria e legami, la profondità del vincolo e l’altitudine della meta. L’alpinismo metafisico di René Daumal sulle vette dello High Atlas. Un anno fa, il 24 maggio, puntavamo a sud-est. Avevamo lasciato alle spalle prima Marrakech

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 18 maggio

Il mio lavoro ha due facce – e due percorsi, due direzioni – che spesso si sovrappongono, diventando una: quella del raccontare storie. Lo faccio nei libri, un diletto divenuto sempre più pressante; lo faccio nella comunicazione con Synpress, una professione divenuta sempre più esigente. In entrambi i casi, capita

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 17 maggio

La chiusura di una libreria è sempre una brutta notizia. Soprattutto quando è stato un luogo di incontri e scambio, al di là della retorica sulle librerie come avamposti culturali, laboratori di esperienze, botteghe di saperi etc etc. Mi spiace molto aver appreso che la Libreria Cibrario è in chiusura.

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 29 aprile

…Sarebbe meglio camminare carponi vagabondi pelosi di cespugli e pozzanghere padroni Maledetti e senza avere regole e riconoscere gli odori, saper le stagioni, pisciare sopra i muri, non lavarsi mai, non essere cattivi e neanche buoni… Sono alcuni versi di una canzone di Claudio Baglioni, tratta da Oltre. Si chiama

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 4 aprile

Quanto è difficile scrivere un libro. E quanto è impegnativo chiuderlo – in tempo, se possibile. Ogni volta si parte con mirabolanti buoni propositi: nuovo metodo, studio più ampio e trasversale, appunti ben sistemati e direttamente sul pc, salvataggio file plurimo onde evitare brutte sorprese, gestione certosina del tempo per

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 18 marzo

Quando si usa la parola per informare, che si tratti di un cronista manovale o di un blasonato scrittore, il primo dovere è la conoscenza. Non soltanto lo studio, ma anche l’immersione porosa nel quotidiano, fatto di orari, abitudini, ritualità. Archivio vivente della terra. Durante la giornata passata con Giovanni

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 12 marzo

Chissà perchè lasciamo pezzi importanti di noi nei luoghi del passato. Rosaria ha ritrovato questo cd che ho subito fatto mio, un’ampia parte dei pezzi era in una cassettina antologica targata Mixed By Erry color verdognolo acido, la comprai al mercato del paesello in un lontanissimo martedì sul finire degli

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 11 marzo

Tra le piccole grandi soddisfazioni di questo mestiere fatto forse troppo silenziosamente – ma la manovalanza è lavoro da backstage, da ombra e misteri del dietro le quinte – ho la preziosa collaborazione con AMS Records. Da qualche anno la combattiva indie-label milanese ha intrecciato una bella partnership con Cinevox,

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 1 marzo

“Su quel periodo dei CSI ho detto tutto il dicibile ma proviamo”. Immagino faccia freschino a Carpineti, immagino il mio interlocutore seduto al telefono, caminetto acceso in lontananza, gatto sulle ginocchia. Per Massimo Zamboni questo è un atteso fine settimana dopo i furori berlinesi di qualche giorno fa, e capisco

Continua a leggere »