Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp
Share on telegram

Ti potrebbero interessare anche

Stavo riascoltando John Martyn.
Da quanto tempo.
L’uso della voce. La prende, la spinge nel naso, la graffia e la scurisce all’occorrenza, si svincola dal verbalizzare, si disconnette dal razionale.
Quando si smette di inseguire si vince: su altri piani, perché su quelli canonici, gregge e massa, si perderà sempre. Questione di equilibrio cosmico.
Si cammina e si vedono cose e persone.
Si rivedono e sono più belle.
Mosaico.