Amazon

Diario

The Rhythm Method (diary): 9 aprile

Chi dice che l’identità è carne, umori, pulsione. Chi dice che è anima, intelletto, idea. Chi dice che il segreto è togliere, smontare, eliminare. Chi dice che no, il segreto è mettere, rimontare, aggiungere. Chi propugna rivoluzioni e barricate. Chi propone reclame e desiderio. Conta su di me. Non contare

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 5 aprile

Il 5 aprile 1997 Allen Ginsberg ci lasciava scoprendo altre forme, visitando altri piani dell’essere. Una sua poesia del 1954, Song, scritta a San José, tradotta in Italia dalla Pivano. Parola che musica coppie di passi nella notte rossa, svuotata. Sotto il fardello della solitudine, diceva, il peso che portiamo

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 4 aprile

Adoro il conservatorismo anacronistico – forse no: siamo pur sempre in Italia – della Settimana Enigmistica. Emerge in maniera incontrollata tra le definizioni dei cruciverba, anche quelli per solutori più che abili, quel tipo di bestie mentali come me che si addentrano vogliosi nei meandri della parola. L’uso del corsivo

Continua a leggere »
News

Getting Better: intervista a Leonardo Tondelli su JAM

La trazione mancina. Paul e Ringo. Quanto mi piace questa definizione, direttamente da Leonardo Tondelli. Ha scritto un libro così ricco di spunti che dopo la chiacchierata in radio non potevo non fargli qualche domanda anche per JAM. Una bella conversazione sul senso profondo dell’entità Beatles, al di là dell’aneddotica

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 1 aprile

Secondo Stanislavski i burocrati amano i cerimoniali perché non sanno creare, i bellimbusti amano la moda perché non sanno vestire, i borghesi amano l’etichetta perché non sono capaci di ispirare rispetto. E chi ama il passato, chi vive nel ricordo dei tempi che furono? Dovevo presentare una domanda in cui

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 31 marzo

Secondo Ralph Waldo Emerson la società cospira contro la maturazione di ciascuno dei suoi membri. Ieri durante il corso di comunicazione musicale abbiamo compiuto un piccolo grande gesto: una riflessione aperta e in divenire, lontana dal dialogo verticale maestro-allievo, sul rapporto tra veridicità dell’informazione e enfasi promozionale. È emerso un

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 30 marzo

Secondo Junger la vita racchiude in sé ben più e ben altro che ciò a cui la borghesia si riferisce quando parla di ‘beni’. Chissà quante volte ci avrà pensato il buon vecchio Pete, alla disperata ricerca di consolazioni per aver perso l’occasione della sua vita. Fu defenestrato alle 11.00

Continua a leggere »
News

Cover and over again: intervista a Joyello Triolo

Da Hound Dog a Twist and Shout, passando per My Way e il Pin Ups bowieano: il lungo viaggio nella storia della cover di Joyello Triolo. Esorcizziamo il lunedì mattina con una bella chiacchierata su Jam tv con l’autore del libro per Crac Edizioni. https://amzn.to/39xRaEp  . http://www.jamtv.it/primo-piano/cover-and-over-again-canzone-su-canzone-con-joyello-triolo?fbclid=IwAR1-x2u7RvD9H0wFxAHy1hkUWDyFDyOqKJYD9zbll3OhaWpT7DrrKXpX_dk#.YGF4_VUzapo  

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 26 marzo

La pietra d’angolo. Livella e piombo. Peso e calce. Sagome combacianti e forze coesive. Goethe e le affinità elettive. 26 marzo 1974. Cramps pubblicava Caution Radiation Area. Pietra angolare della storia degli Area, che avevano trovato la propria calce, la propria forza coesiva, nell’urto, nella distruzione delle convenzioni, in un’idea

Continua a leggere »
Diario

The Rhythm Method (diary): 25 marzo

Quanto mi divertiva Dirty. Non lo comprai subito, ma bastò vedere i Sonic Youth dalla Dandini. Youth Against Fascism. Muro di suono e odio, con versetti satanici tipo Impotent Jerk, Fascist Twerp, Christian Liar e President Sucks, o Ku Klux Klan che fa rima con Stupid Man. Quando hai diciassette

Continua a leggere »